Il ballo sport del passato? Scopriamolo assieme

PREMESSA

in questo articolo analizzeremo i perché i ragazzi italiani di oggi credono che il ballo sia una attività vecchia o da “anziani”.

Non vuole essere offensivo nei confronti delle persone anziane che praticano danza e che FANNO BENISSIMO a praticarla! Anzi, andremo a capire perché anche chi pratica danza seriamente in età avanzata non deve sentirsi un vecchietto me deve considerarsi una persona ATLETICA E SPORTIVA!

Il ballo è vecchio?


Si, risponderebbe la maggior parte delle persone, si va a ballare quando si supera 80 anni!

No, non avete capito proprio niente, risponderei io.

Il più grosso luogo comune del mondo della danza è proprio a riguardo dell’età in cui vada praticata.

Si pensa che ballare sia un attività da anziani, fatta con:

-movimenti per vecchi.
-musiche per vecchi.

-in un contesto di vecchi.

In questo articolo andremo UNA VOLTA PER TUTTE a SMONTARE UNO PER UNO TUTTI I LUOGHI COMUNI che aleggiano attorno al nostro sport!

Così chiunque abbia un’idea distorta possa venire qua e redimersi nei confronti della nostra fantastica disciplina.

INIZIAMO A SMONTARE I MITI….

1-LE MUSICHE

Il principale accostamento Ballo=Vecchio nasce dal “problema musiche”.

Quando una persona (ragazzi in primis) esterna all’ambiente del “ballo fatto seriamente” pensa alla nostra disciplina si immagina subito Raoul Casadei con la mazurkina di periferia e tonnellate di altre musiche anacronistiche per un ragazzino.

Questa è una fotografia della danza oramai vecchia di almeno 30 anni.

Nella danza sportiva le musiche sono più che mai ATTUALI, ovviamente mantenendo intatte le caratteristiche del ballo in questione.

Michael Jackson, Michael Bublè, Adele, Rihanna, Lady Gaga, colonne sonore di famosi film e serie Tv (si c’è anche il Trono di Spade per non farsi mancare proprio niente).

Ne volete ancora? Potrei continuare per ore…

Insomma, si può discutere sui gusti musicali, sulle caratteristiche musicali di un ballo che possono esserci più gradevoli rispetto ad un altro…

MA NON VENITE A DIRMI CHE LE MUSICHE SONO VECCHIE!

Ovviamente ci sono alcune musiche che sono dei classici e magari possono essere apprezzati da un orecchio più esperto, ma la maggior parte delle musiche è ampiamente riconoscibile anche da un pubblico più giovane o non istruito.

Se pensate che la danza si fermi al “Valzer del moscerino” e al “cha cha cha della segretaria” STATE SBAGLIANDO DI GROSSO”.

2- I MOVIMENTI

La seconda idiozia più comune che sento fuoriuscire dai cervelletti delle persone che parlano senza avere la minima idea di cosa stanno parlando è sicuramente la critica ai movimenti antichi / vecchi / un po’ da “femminuccia”.

Allora, andiamo per ordine.

I movimenti del ballo studiato nel modo corretto sono una vera e propria ginnastica per tutto l’organismo.

Praticare una serie di balli eseguiti nel modo corretto con la giusta postura, la il corretto dinamismo e la giusta intensità è un esercizio fisico davvero estenuante.

Porta il corpo ad esprimersi ai suoi massimi livelli e permette ad una persona “normale” di divenire nel corso degli anni un vero e proprio atleta, con tutte le capacità fisiche che ne conseguono.

Ovviamente i movimenti da fare nel ballo sono altamente tecnici e SPORT SPECIFICI.

Ovvero, non farete mai dei movimenti di samba, tango o valzer in nessuna altra circostanza se non durante l’allenamento di ballo.

La postura, la gestualità ed ogni tipo di movimento, tutto è finalizzato ad un espressione tecnica e artistica tipica del ballo in questione.

Quando si inizia a capire la tecnica e lo scopo che risiede dietro ad ogni figura smettiamo di analizzare superficialmente e avremo un idea chiara di cosa significa ballare.

Se abbracciare in posizione la partner voi la considerate una cosa “da vecchi” credo proprio che dobbiate ricomporre un po’ le vostre idee.

Anche in questo caso le feste paesane, dove la maggior parte delle persone “balla” per diletto (senza realmente praticare Danza), hanno contribuito e contribuiscono a alimentare queste leggende.

Insomma, recarsi ad una festa paesana dove ci sono solo persone che DONDOLANO SUL CEMENTO non è che sia proprio la pubblicità ideale, loro sicuramente si divertono e fanno benissimo… ma chi non è conoscitore del mondo delle danze di coppia due dubbi se li fa venire!

Non contribuisce certamente a far capire cosa sia veramente la danza.

ATTENZIONE, non dico che sia sbagliato!!!

Se ci sono persone che si divertono a muoversi liberamente per divertimento ben venga…..


MA NON DITEMI CHE QUELLO E’ BALLO!

3- BALLANO SOLO GLI ANZIANI

Altra giro, altra cagata.

Sicuramente la maggioranza delle migliaia di ballerini in Italia sono “senior” (ovvero hanno più di 35 anni), e molti hanno superato anche 60 anni.

Ci sono adulti, ci sono anziani, e potrebbero esserci anche più ragazzi.

Ma non è un problema del ballo, è un problema nel cervello di noi italiani!

Nelle altre nazioni si può osservare una situazione totalmente opposta.

Cina, Russia, Estonia, Romania, Polonia, Lituania, tutti paesi dove il ballo è quasi totalmente GIOVANE.

Possiamo stare qua un giorno a parlare del perché in Italia non abbiamo gli stessi numeri di giovani rispetto ad altri paesi, ed io ascolto volentieri…….anzi è un argomento interessantissimo.

MA NON DITE CHE IL BALLO E’ PER ANZIANI, sarebbe il solito modo parziale di osservare la questione.

LA REGOLA GENERALE

-NON CONFONDERE LA MERDA CON LA CIOCCOLATA-

Immaginate di recarvi in un campetto da calcio di periferia, immaginate adesso un gruppetto di persone che corrono senza regole nel campo tirando pallonate completamente a casaccio.

DOMANDA?

Sono 7 persone che prendono a calci un pallone, STOP! Sono noiosi da vedere perché quello non è il calcio.

Il calcio si gioca seriamente!

La stessa cosa vale per il ballo e per qualsiasi altro sport!

Non possiamo trarre conclusioni assolute quando abbiamo solamente una visione parziale delle cose.

Adesso andiamo a vedere PERCHE’ il ballo dovrebbe essere praticato a qualsiasi età senza esclusioni.

IL BALLO PER I RAGAZZI

Praticare danza da piccoli e da ragazzi è veramente una cosa straordinaria.

Innanzitutto il corpo e agile e reattivo, la mente è fresca e pronta a ricevere ed apprendere velocemente qualsiasi tipo di correzione, non si hanno pregiudizi e preoccupazioni nei riguardi di niente e nessuno.

Insomma, è l’età più proficua per gettare delle buone basi su cui poi costruire un vero ballerino.

In poche parole il ragazzo:

– apprende una disciplina con tecniche molto complesse.

– impara a relazionarsi con la sua dama e con le persone.

– apprende cosa significa “lavorare” per ottenere un obbiettivo e capisce che
niente viene per caso.

– esibendosi conosce parti di se che non aveva mai espresso.

– conosce il sapore della vittoria…ma anche quello della sconfitta.

– socializza con i compagni e vive il “lavoro in team”.

PUÒ BASTARE??

IL BALLO PER GLI ADULTI

Ballare per questa fascia di età può essere un perfetto motivo per fare un attività di coppia, che permetta di evadere dai problemi e dalle preoccupazioni di tutti i giorni allenando nel contempo anche il fisico.

Si, perché giunti a 40/45 anni il corpo se non viene allenato inizia la sua fase “calante” che sarà sempre più accentuata con il passare degli anni.

Se aggiungiamo i problemi a lavoro, dover gestire la famiglia con i bambini e tutte le preoccupazioni annesse possiamo subito osservare che la situazione non è facile.

Chiusi in questa situazione cari miei adulti avrete 2 chances!

1- Rinchiudersi in casa perché ci si sente stressati.

Ed entrare in un circolo vizioso dove vi sentirete sempre più stanchi, demotivati e fuori forma.

2- Iniziare a ballare in coppia.

Uscendo la sera, allenandosi assieme costruendo traguardi comuni.

IL BALLO PER GLI ANZIANI

Cari vecchiarelli miei, anche voi avete i vostri sporchi motivi per ballare lo sapete?

Molti pensano che il ballo sia per vecchi, poi ti arriva qualche persona anziana e ti dice:

<<sono troppo vecchio per ballare>>

Ma allora quando cacchio volete ballare?

Il ballo può offrire molto anche a chi è già avanti con gli anni principalmente per i motivi che vi elenco sotto:

1- Mantiene attiva la mente e il corpo.

Ballando e studiando ballo nel modo giusto allenerete la mente (che deve ricordarsi passi e tecniche), e farete anche un notevole esercizio fisico contrastando il decadimento dovuto all’età.

2- Fornisce nuovi stimoli.

In un periodo della vita dove si crede di aver già provato tutto e non aver più niente da sperimentare il ballo è pronto a farvi ricredere. Ogni mese avrete nuove sfide e nuovi stimoli.

Penso che con l’articolo di oggi abbiamo “smontato” definitivamente i principali CAPI D’ACCUSA che vengono rivolti nei confronti della danza sportiva.

In futuro vedremo nel dettaglio cosa può regalare la danza a secondo dell’età in cui venga praticata.

Vi è venuta voglia di ballare? Visita www.sosdanza.com

a presto!

Commenti

commenti

By |2018-11-22T20:36:08+00:0026 novembre, 2018|Danza Argomenti Generali|0 Comments

About the Author:

Ideatore e co-fondatore del marchio MarketingSpecifico. Esperto di comunicazione efficace e persuasiva, coaching e PNL, si occupa da tempo di molte tematiche collegate alla comunicazione in tutte le sue forme ed espressioni.

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.